L’ultimo messaggio di Ser Robert Baden Powell agli Esploratori (Scoutismo per ragazzi) è stato: «Cercate di lasciare questo mondo un po’ migliore di quanto non l’avete trovato».

Nell’ambito del programma generale delle iniziative a vantaggio dei consumatori della Regione Lazio, denominato “Regione Lazio per il cittadino consumatore VI”, Assoconfam aps e Asso.Cons Italia hanno sviluppato un progetto che ha come obiettivo la sensibilizzazione del consumatore in merito alla sostenibilità ambientale.

La sostenibilità ambientale è, attualmente, uno degli argomenti di maggiore interesse per la Commissione Europea, la quale si è prefissata di arrivare nell’anno 2050 ad essere il primo continente ad impatto climatico zero. Il New Green Deal ha lanciato, dunque, un’importante sfida che sancirà, a grandi linee, una riduzione nell’emissione di biossido di carbonio e l’eliminazione di quello già prodotto.

Se è vero che economia ed ecologia devono lavorare insieme per camminare in questa direzione o meglio, collaborare per limitare i danni già causati all’ambiente e all’ecosistema, le misure adottate dai governi sembrano inadeguate se non vengono supportate da una “formazione” e sensibilizzazione che parte dal basso. La riduzione degli imballaggi inutili e la limitazione dello spreco, per esempio, sono una delle iniziative messe in campo da molte aziende virtuose che, però, non trovano sempre una risposta adeguata nell’utenza.

Basta andare in un supermercato e osservare uno scaffale per rendersi conto della quantità enorme di imballaggi inutili e dannosi per l’ambiente (perché non riciclabili) che sono presenti. Il packaging ecologico, come indica il suo nome, è quel packaging che prevede l’uso di materiali riciclabili e biodegradabili, ossia un packaging ottenuto grazie a metodi di produzione con basso impatto ambientale ed efficienti dal punto di vista energetico. Ma quanti utenti effettivamente piuttosto che puntare sulla comodità ed acquistare la confezione di ortaggi già lavati, tagliati ed imbustati, scelgono la busta bio al supermercato?

In quest’ottica il progetto “TuteliAmo l’Ambiente” mette in campo una serie di iniziative volte alla sensibilizzazione, informazione e formazione sui temi del riciclo e riuso, degli imballaggi sostenibili, della raccolta differenziata.

Tra le attività in cantiere:

Il progetto durerà fino a settembre 2021, mese nel quale si concluderà il progetto con un convegno durante la quale si metteranno a fuoco i temi principali, si forniranno i dati dell’indagine conoscitiva e si premierà il vincitore del photo contest.

È disponibile il sito del progetto www.tuteliamolambiente.it dove potrete trovare tutte le informazioni del progetto: gli articoli di approfondimento, i calendari degli eventi, il questionario e il regolamento del contest fotografico. Per chiedere informazioni è possibile scrivere a tuteliamolambiente@assoconfam.it