Piano Antenne – L’inquinamento elettromagnetico assai più dannoso dei raggi X – Latina, Centrodestra, Commissione Ambiente: “Sul regolamento del Piano Regolatore Antenne clima di grande collaborazione. Recepiti i nostri emendamenti dall’Assessore Calì”. Soddisfazione da parte dei Consiglieri Comunali del Centrodestra per il clima di fattiva collaborazione politico-istituzionale che ha portato l’Assessore Calì a recepire gli emendamenti al Regolamento del Piano Regolatore Antenne illustrati in Commissione Ambiente dall’On. Zaccheo, l’Arch. Patrizia Fanti e la Dott.ssa Matilde Celentano e condivisi dai colleghi Valletta, Chiarato, Belvisi e Faticoni, oltre che dai Consiglieri della cosiddetta “maggioranza di programma”. “Questi emendamenti – si legge in una nota del centrodestra – sono il frutto di un confronto costante con le Associazioni ambientaliste operanti sul nostro territorio. Gli emendamenti da noi formulati ed illustrati all’Assessore Calì nel corso dell’ultima Commissione Ambiente vanno nella direzione di offrire un contributo pragmatico ed operativo all’importante Regolamento sul Piano Regolatore Antenne di cui il Comune opportunamente si doterà.

Fra l’altro, la corretta regolamentazione di questo Piano Antenne consentirà, come ha opportunamente illustrato la Dott.ssa Celentano, di ridurre l’inquinamento elettromagnetico assai più dannoso dei raggi X. Nel merito, i nostri emendamenti prevedono quanto segue: 1) Al fine di evitare che si verifichi il “silenzio assenso”, il Comune dovrà dotarsi di una struttura organizzativa (denominata, ad esempio, Ufficio Antenne) che, con personale appositamente formato, dovrà rispondere ad ogni domanda o richiesta secondo le linee guida del Regolamento entro i termini di legge di 30 giorni; 2) Creazione di un database aggiornato di tutte le installazioni esistenti. Per ogni pratica effettuata, quindi, si dovrà provvedere ad aggiornare il database; 3) Considerato che, il presente regolamento privilegia le istallazioni sul suolo comunale rispetto al privato, al fine di non intralciare future costruzioni su tali lotti comunali, l’individuazione degli spazi idonei ed il punto di collocazioni delle antenne dovrà essere stabilito di concerto con l’ufficio Urbanistica; 4) Successivamente all’approvazione del presente regolamento, il Comune di Latina si doterà di una planimetria contenente un elenco di lotti comunali idonei all’installazione delle antenne: 5) Per i gestori che sposteranno le antenne su suolo comunale che precedentemente si trovavano su proprietà privata, è prevista una gratuità del canone di locazione di anni da concordare; 6) Le aziende di telefonia che risultino morose nei confronti del Comune di Latina dovranno, entro il termine di 30 giorni, provvedere al saldo del debito, pena lo smantellamento o spegnimento delle relative antenne.