È stata attuata una vera e propria azione di salvataggio nel pomeriggio di ieri nel bosco che costeggia via Madonna della Rocca a Fondi. A compierla i volontari dell’associazione VITA, una delle principali associazioni di recupero e tutela di cani e gatti privi di famiglia, per liberare un povero cagnolino rimasto vittima di quella che aveva tutta l’aria di essere una trappola per cinghiali. Ad allertare i volontari una residente del posto che aveva sentito i guaiti dell’animale, ora ribattezzato Ermes, che è stato ritrovato con un cappio metallico al collo legato con un chiodo ad una roccia. Poiché la zona del ritrovamento è molto impervia, è stato necessario l’aiuto di ulteriori volontari oltre a quelli accorsi sul posto, perché il salvataggio fosse portato a compimento. Visibilmente stremato, impaurito e sporco di fango, il cucciolo è stato tratto in salvo ed ora è tenuto in custodia dai ragazzi dell’associazione, che chi scrive ha l’onore di conoscere. Proprio dal profilo Facebook di una volontaria è stata appresa questa storia a lieto fine, così come si è saputo che il cagnolino è ora in cerca di una famiglia che lo ami e lo protegga. È stato fortunato il piccolo Ermes a trovare questi angeli lungo il suo cammino.

Articolo precedenteSTALKING: DOPO IL DIVIETO DI AVVICINAMENTO E GLI ARRESTI DOMICILIARI ORA IL CARCERE
Articolo successivoFONDI: IL CONCERTO DELL’EPIFANIA IN STREAMING IL 6 GENNAIO
Nata a Fondi nel 1990, possiede una laurea triennale di Lingue, Culture, Letterature e Traduzione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma, con qualifiche linguistiche in inglese e spagnolo. Iscritta al Corso di Laurea Magistrale di Linguistica generale e applicata presso lo stesso Ateneo. Ha svolto il Servizio Civile Nazionale presso il Palazzo Caetani di Fondi come guida turistica. Dal 2019 presidente del circolo fondano dell’associazione culturale Minerva, che ha la sua sede generale a Latina. Lo stesso anno è fondatrice, insieme ai rappresentanti di altre 19 associazioni culturali cittadine, del comitato promotore per la Casa della Cultura di Fondi. Parallelamente è nominata Delegato di Italia Nostra Onlus per la città di Fondi. Ha sempre dimostrato interesse sin da studente per il giornalismo.