Pasquale Cardillo Cupo e Gianfranco Conte per Fratelli d’Italia e Formia Con Te gruppo politico unitario in consiglio comunale evidenziano: “Formia ha bisogno di una classe politica capace di prendere delle scelte! Oggi assistiamo ad un’azione amministrativa basata sul day by day . È necessario cambiare questo approccio, prima che sia troppo tardi ! La politica deve offrire un progetto di città manageriale , occorre gestire la città come se fosse un’azienda.
Bisogna avere il coraggio, la forza e la determinazione per assicurare un futuro diverso: mai come ora è importante prendere delle decisioni!
Il Comune deve dare delle risposte e favorire lo sviluppo, non accrescere la burocrazia.
Per rimettere in sesto la città di Formia è necessario riorganizzare la macchina amministrativa aumentandone la produttività e garantendo servizi più celeri ai cittadini.
Bisognerebbe istituire la figura  di un city manager  ogni giorno impegnato nell’attuazione gestionale del progetto di città coordinando i vari settori dell’ENTE e affiancato da una squadra di assessori con le giuste competenze o da eccellenze che hanno ben figurato nelle loro professioni.
Per fare bene Pubblica Amministrazione, è fondamentale saper fare azienda, avere esperienza e competenze in campo privato ed aziendale ! Il nostro è un’invito a tutti i professionisti, alla società civile, è giunto il momento di farsi avanti, di uscire allo scoperto, di ragionare e di agire insieme. Senza connotazione politica, in un servizio civile per Formia .
Non si deve pensare a questo o quel partito, oggi si deve pensare a quale città vogliamo offrire al futuro !
Il progetto di gestione manageriale della città che sarà presentato nei prossimi giorni  dalla nostra coalizione politica, dovrà considerare le sempre più pressanti richieste di servizi da parte di cittadini ed imprese e i necessari interventi sul territorio per il rilancio della città con obiettivi a breve, medio e lungo termine.
Progetto che sarà compatibile con le esigue  risorse finanziarie a disposizione del comune (risultato  di una scellerata gestione finanziaria dell’ENTE negli ultimi 7 anni).
Solo così potremo inaugurare una nuova fase, solo così potremo segnare la rinascita della nostra città e insieme potremo voltare pagina!”