Il Sindaco Paola Villa

Il Sindaco del Comune di Formia Paola Villa afferma: “POTEVA SUCCEDERE ANCHE A ME…”

E quindi aggiunge: “Purtroppo anche oggi abbiamo dalla Asl i referti di altri tamponi positivi. Abbiamo tante indagini epidemiologiche in atto e diverse persone sono state messe in quarantena preventiva e sottoposte a tampone perché in contatto  con persone o positive o in attesa di tampone. Il lavoro del servizio prevenzione e igiene sta organizzando  tamponi domiciliari per persone con febbre e sintomi influenzali”.

E ancora: “Chiediamo a tutti di non fare allarmismi;  a chi è chiesto di restare a casa è in via del tutto precauzionale. Molti di questi sono ragazzi, che si stavano organizzando per la scuola, con loro la pressione degli amici e conoscenti è ancora più forte. Non è facile essere in quarantena preventiva, spiegarlo agli amici, rinunciare a uscire e sentirsi un untore. Non è facile, cerchiamo tutti noi di non renderlo ancora peggiore.#potevasuccedereame”.

Abbiamo pensato che fosse corretto riportare testualmente le parole del primo cittadino che dice e non dice. Invita a non fare allarmismi ma, in sostanza, le sue stesse parole preoccupano.

Serve conoscere i dati certi e ufficiali, che forse conosceremo dopo le ore 16.00 con il bollettino dell’ASL di Latina.

Siamo d’accordo che può accadere a chiunque ma esiste un dato di fatto incontrovertibile: vi sono coloro che rispettano le regole prudenziali e coloro che se ne fregano ed ora stiamo pagando “gli ozi di Capua”, alias di coloro che a tutti i costi hanno voluto vivere la loro stagione estiva come se intorno a loro nulla fosse cambiato. E fa rabbia pensare che l’innocente paga per la stupidità altrui.

Gli untori del 1600 di manzoniana memoria oggi sono semplicemente dei… cretini irresponsabili.