Erosione della costa: progetti di manutenzione e protezione – La Commissione sviluppo e tutela del territorio della Provincia, su iniziativa del presidente Annalisa
Muzio, ha discusso nella seduta odierna un documento di indirizzo che impegna alla costituzione di
una cabina di regia con i Comuni costieri per la difesa e la salvaguardia della costa dai fenomeni
dell’erosione e dei cambiamenti climatici. L’obiettivo è quello di avviare un’attività di
programmazione che possa avere effetto nel medio e lungo periodo attraverso progetti organici e
interventi di protezione della costa pontina stabili, duraturi e non impattanti.
La Provincia di Latina in ottemperanza ai propri compiti istituzionali ed alle funzioni di area vasta
intende essere da impulso per la costituzione e l’attivazione di nuove forme di collaborazione e
condivisione sulle problematiche inerenti il fenomeno dell’erosione delle coste dei Comuni ricadenti
nella Provincia di Latina, attraverso un coordinamento delle attività di tutela e valorizzazione delle
coste, per il raggiungimento di politiche unitarie e coordinate rispetto al tema della tutela e della
promozione della costa.


Erosione della costa: progetti di manutenzione e protezione – L’istituzione di una cabina di regia con comuni costieri, strutturata su diverse aree di Azione su
tematiche ambientali, incluse quelle attinenti alla fascia costiera consentirebbe: di coordinare in
maniera unitaria le esigenze del territorio per assicurare l’attuazione di attività di programmazione e
promozione finalizzate al raggiungimento di politiche unitarie e coordinate rispetto al tema della
tutela e della promozione della costa; di presentarsi come soggetto interlocutore unitario e diretto con
la Regione Lazio, anche al fine di far diventare il tema della costa e del mare una priorità sugli
investimenti regionali; grazie all’adesione al nuovo strumento di coordinamento i comuni costieri
potrebbero assolvere alla funzione di supervisione delle coste costituendo un vero e proprio
“Osservatorio del mare” anche per le tematiche di tutela ambientale e paesaggistica intesa come
sviluppo armonico delle attività costiere; di utilizzare gli studi della costa e delle sabbie già in
possesso dei comuni che hanno provveduto in autonomia.


Erosione della costa: progetti di manutenzione e protezione – Nell’atto di indirizzo si individuano le possibili azioni da mettere in campo da parte della cabina di
regia con il coordinamento della Provincia: ripascimento, difesa della costa, mobilità sostenibile,
gestione dei rifiuti, qualità delle acque, investimenti sul turismo, inclusività ed accessibilità dei
litorali, destagionalizzazione delle attività balneari, turismo green, promozione delle attività connesse
ai contratti di fiume, costa e lago, sostegno alle attività imprenditoriali che promuovono turismo.
“Questo documento è aperto alle osservazioni di tutte le forze politiche – ha sottolineato Annalisa
Muzio – e l’idea è fare fronte comune per intervenire sul nostro litorale e non solo per il problema
dell’erosione ma in un contesto più ampio con l’obiettivo di valorizzare il mare, importante risorsa
per il nostro territorio”.


“La cabina di regia – ha aggiunto il capogruppo di Forza Italia Vincenzo Mattei – rappresenta uno
strumento che, d’intesa anche con il presidente Stefanelli – darà a disposizione di tutte le
amministrazioni comunali alle quali chiederemo di collaborare”.
La riunione è stata aggiornata a mercoledì prossimo per eventuali modifiche e per l’approvazione
dell’atto che passerà poi all’esame del Consiglio provinciale per il via libera definitivo.