Il parcheggio chiuso

FORMIA, PARCO DE CURTIS – Orlando Giovannone, ex Assessore nella giunta Villa ha risposto prontamente al nostro appello lanciato ieri in merito alla sicurezza del Parco De Curtis di Gianola, dichiarando: “L’area è stata considerata dall’amministrazione Villa di primario interesse nell’ambito delle sistemazioni delle cosiddette periferie. Infatti, è stato realizzato un progetto nel 2020 del valore di circa 800mila euro che prevede in sintesi, la sistemazione del parcheggio nel De Curtis, la formazione di una piazza pedonale sul mare al posto dell’attuale parcheggio Largo Guerriero e un primo tratto della pista ciclopedonale sulla spiaggia di levante che, per tratte successive potrà giungere nei pressi della rotatoria dei carabinieri. Il progetto comunale è stato ammesso ai fondi regionali nel bando da 10 milioni di euro per “la riqualificazione delle aree costiere del Lazio..”.

La pandemia ha rallentato la definizione del bando. Si è in attesa della decisione finale da parte della Regione Lazio. Nello stesso Parco De Curtis nel periodo amministrativo della Giunta Villa (2018-2020) visto lo stato di fatiscenza dell’intera area si è provveduto a: rimuovere i rifiuti accumulati negli anni all’interno dell’edificio abbandonato; alla formazione di una fontanella; al rinnovo e sostituzione della oramai spento impianto di illuminazione nell’intero parco, a rinnovare e incrementate i giochi per bambini, a posizionare panchine, non ultime altre 4 la settimana scorsa, acquistate nel dicembre 2020. C’è ancora molto da fare, alle future amministrazioni il compito di conservare quanto già realizzato, migliorarlo e valorizzarlo con la collaborazione dei cittadini.”

ARTICOLO CORRELATO: