Realtà Aumentata, questo il titolo

Disponibile dal 12 gennaio 2024, Realtà Aumentata è il nuovo album dei Subsonica, con undici tracce inedite. La band torinese ha una storia quasi trentennale e della sperimentazione ha fatto la propria anima. Il gruppo è formato da Samuel (voce), Max Casacci (chitarra), Boosta (tastiera), Enrico Ninja Matta alla batteria e Luca Vicio Vicini al basso (bassista in grado di muoversi tra le strutture armoniche del jazz). Comune denominatore, il rock e l’elettronica.

Ognuno dei componenti ha uno spiccato senso per le arti, non solo musica dunque. Sono nati nella cultura underground e dei club di Torino, anni Novanta; città che costituiva un faro per la musica alternativa italiana, metropoli piena di creatività ed energia. La Torino degli anni ’90 ha anticipato i tempi in tema di sperimentazione di linguaggi artistici. Una città con innumerevoli club dove si faceva e ascoltava musica e dove potevi, in questi locali, trovarti anche ad assistere un concerto degli Skunk Anansie o dei Massive Attack.

La musica dei Subsonica mescola techno e dub, rock ed elettronica, melodie e testi poetici e travolgenti che hanno regalato al gruppo, meritatissimo, un successo che solo certi solisti italiani hanno raggiunto. Un linguaggio originale che incontra la realtà in molti contesti, a partire dalle periferie urbane. Canzoni che inquadrano la quotidianità ma che hanno anche visioni sul futuro.

Realtà Aumentata è un ritorno alle origini; tra le tracce più indicative Nessuna colpa, che ci riporta ad un loro grande successo del 1999, Colpo di pistola. Poi anche Cani Umani, ritmi rave, e la superlativa Mattino di Luce, che lascia ad ascolto ultimato una sensazione atemporale immersa in un armonico mondo di parole. Possiamo affermare che le onde elettroniche dei Subsonica con questo nuovo album sono arrivate a salvare il panorama poco innovativo della musica italiana.

Articolo precedenteIn arrivo il Pic-nic sul mare. Ecco dove
Articolo successivoMercoledì letterario: Formia, presentazione libro di Giancarlo Loffarelli, GA Miramare
Laureato in Economia, ha collaborato col giornale web primaPrato, cronaca, e con Bisenziosette, settimanale carta stampata, occupandosi soprattutto di arte e libri. Ha scritto alcuni articoli culturali su Affari Italiani (2009). Conduce da molti anni il programma culturale Racconti Urbani su Radiocanale7 (arte, letteratura, storie metropolitane). Accanito lettore, tra i suoi libri l'almanacco calcistico NAZIONALI SENZA FILTRO (prefazione dell'osservatore tecnico azzurro del 2006, Giampiero Ceccarelli) e il saggio inchiesta IL DELITTO AMMATURO (presentato in Sala Stampa Camera dei Deputati l'8 novembre 2022 e con prefazione del giornalista Simone Di Meo).